AGEVOLAZIONI FISCALI

I soggetti che corrispondono indennità a soggetti abilitati a svolgere la mediazione civile e commerciale presso gli Organismi, hanno diritto, in caso di successo, a un credito d’imposta commisurato all’indennità stessa, fino a concorrenza di euro 500,00, ridotto della metà in caso di insuccesso della mediazione (art. 20 D. Lgs 28/2010).